Esame

Esame corso Avvocato

All’esame da sostenere al termine del corso Avvocato possono iscriversi coloro che sono in possesso di una Laurea specialistica (classe 22/s) o una laurea magistrale (classe LMG01), oltre ovviamente alla Laurea in Giurisprudenza del vecchio ordinamento. E’ inoltre necessario aver svolto un periodo di praticantato.

Il corso per Avvocato prepara l’iscritto a sostenere le prove previste dall’esame, ovvero 3 prove scritte e 1 orale.

Le tre prove scritte, da sostenersi in tre giorni differenti su temi formulati dal Ministero della Giustizia, consistono in:

  • primo giorno – redazione di un parere motivato in materia di diritto civile
  • secondo giorno – redazione di un parere motivato in materia di diritto penale
  • terzo giorno – stesura di un atto giudiziario a scelta tra diritto civile, penale e amministrativo

Generalmente le prove scritte hanno durata di 7 ore ciascuna

La prova orale, pubblica e di durata tra i 45 e i 60 minuti, consiste nella discussione su cinque materie, una delle quali obbligatoriamente riguardante il diritto processuale e le altre preventivamente scelte dal candidato tra:

  • diritto costituzionale
  • diritto civile
  • diritto commerciale
  • diritto del lavoro
  • diritto penale
  • diritto amministrativo
  • diritto tributario
  • diritto processuale civile
  • diritto processuale penale
  • diritto internazionale privato
  • diritto ecclesiastico
  • diritto comunitario

La prova orale prevede inoltre che il candidato dimostri la propria conoscenza anche riguardo all’ordinamento forense e ai diritti e doveri dell’avvocato.